Cripta e Museo

All'interno del Centro Rosaz, a Susa, nella cripta della cappella dell'Immacolata, vi è un luogo privilegiato di testimonianza della vita e della figura del Beato Rosaz. Nel silenzio di questo luogo la sua presenza è forte. La zona antistante è una vera e propria cappella con l'altare, e accoglie il monumento in cui sono conservate le sue spoglie. Questo luogo è particolarmente caro alle sue figlie, e a molti fedeli e amici legati al Rosaz e al suo carisma. Dietro a questa zona, è allestito il museo, in cui sono raccolti molti oggetti a lui appartenuti: paramenti e libri liturgici, libri di preghiera, oggetti di devozione, indumenti personali, accessori di igiene. Oltre alle reliquie, sono conservate molte copie delle lettere pastorali scritte da monsignor Rosaz alla Diocesi di Susa, ad amici e collaboratori, alle sue suore. Nella sala è presente inoltre una Madonna in legno, che il Rosaz pose come protettrice nel Noviziato delle "sue suore". Infine, una ultima sezione del museo accoglie attraverso fotografie e oggetti la testimonianza della storia della Congregazione, in tante comunità e testimonianze di vita.