Comunità a Scutari - Albania

Image link La nostra presenza in Albania ha avuto inizio nel 1995, con l’apertura della comunità nel villaggio di Bratosh, nel nord del paese. Essa svolge, nella città di Scutari e nella zona montuosa circostante del Kelmend, attività di evangelizzazione ai bambini, ai ragazzi, ai giovani, con incontri di catechismo e campiscuola. Svolge inoltre attività pastorale di assistenza sanitaria ai malati e attività caritativa per le famiglie in condizioni di bisogno.
A Scutari le suore prestano un servizio di accoglienza in convitto-studentato di ragazze provenienti dai villaggi di montagna, che frequentano la scuola superiore o l'università in città. Questo dà alle giovani la possibilità di avere un’accoglienza, un punto di riferimento, e anche una formazione umana e spirituale. In questo modo costituisce un contributo prezioso alla formazione e alla promozione della gioventù, in particolare della gioventù femminile proveniente da un ambiente economicamente e culturalmente povero.
Negli ultimi tempi si sta dando sempre più sostegno nell’opera di aiuto e recupero per le famiglie, un altro fronte di povertà. Le mogli di uomini violenti o alcolisti si trovano spesso senza mestiere, senza propri mezzi di sostentamento, senza supporti. Soprattutto nei villaggi di montagna le donne non hanno aiuti, informazioni, non hanno possibilità di denunciare, hanno paura. La comunità collabora con l’Associazione Papa Giovanni XXIII nell’opera di recupero e aiuto delle famiglie in difficoltà. Esse sono numerose, e nel suo piccolo la comunità delle sorelle cerca di aiutare le famiglie più bisognose con semplici gesti di carità che possono offrire in questa terra di missione albanese.